IL COLLEGIO

Il Collegio dei Periti Industriali

Il Collegio dei Periti Industriali e dei Periti Industriali Laureati è un Ente pubblico non economico, istituito con legge dello Stato e posto sotto l’alta vigilanza del Ministero di Grazia e Giustizia (art. 20 R.D. 275/1929); ad esso deve essere obbligatoriamente iscritto chi, in possesso di specifici requisiti, intende poter esercitare la libera professione.
Al Collegio sono affidati i seguenti compiti:

  • la conservazione dell’Albo professionale, con le relative iscrizioni, cancellazioni ed aggiornamenti;
  • la sorveglianza sull’esercizio e la tutela delle funzioni proprie della libera professione, attraverso la segnalazione di abusi alla magistratura;
  • l’elaborazione e l’applicazione del codice deontologico della professione;
  • il perfezionamento formativo e professionale degli iscritti;
  • l’espressione di pareri su materie che riguardano la categoria nei confronti di Enti ed Istituzioni pubbliche.

 

periti-industriali-r

 

Perché farne parte

L’iscrizione al Collegio dei Periti Industriali è obbligatoria, a seguito del superamento dell’esame di stato, per l’esercizio della libera professione. Tuttavia è largamente diffuso iscriversi anche se non si esercita la professione per godere dei servizi offerti dal Collegio, tra cui essere sempre aggiornato sui corsi di formazione e le novità normative nonché il desiderio di appartenenza alla categoria e il prestigio sociale che ne consegue.

Come farne parte

Per iscriversi al Collegio dei Periti Industriali e Periti Industriali laureati è necessario aver superato l’esame di Stato abilitante all’esercizio della libera professione di Perito Industriale.